02.66.26.70.01 Contatti
ITA | ENG

SISTRI 2017, VERSAMENTO ANNUALE DEL CONTRIBUTO ENTRO IL 2 MAGGIO

Ricordiamo che il pagamento del contributo annuale Sistri, relativo all’anno 2017, dovrà essere effettuato entro il 2 maggio (essendo il 30 aprile domenica, quindi festivo).

QUALI SONO I SOGGETTI OBBLIGATI AL VERSAMENTO DEL CONTRIBUTO SISTRI 2017?

Tutti i soggetti obbligati e i soggetti che aderiscono volontariamente al Sistri:

  • enti e imprese con più di 10 dipendenti produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi derivanti da:
    • attività di demolizione, costruzione e scavo, fermo restando quanto disposto dall'articolo 184-bis del Decreto Legislativo 152/2006 ss.mm.ii;
    • lavorazioni artigianali;
    • attività commerciali;
    • attività di servizio;
    • attività sanitarie;
    • attività agricole e agroindustriali ad esclusione, indipendentemente dal numero dei dipendenti, degli imprenditori agricoli di cui all'art. 2135 del codice civile che conferiscono i propri rifiuti nell'ambito di circuiti organizzati di raccolta;
    • attività di pesca e acquacoltura ad esclusione, indipendentemente dal numero dei dipendenti, degli enti e delle imprese iscritti alla Sezione Speciale “Imprese Agricole” del Registro delle Imprese che conferiscono i propri rifiuti nell'ambito di circuiti organizzati di raccolta;
  • enti e imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi che effettuano attività di stoccaggio (i soggetti ricadenti in tale fattispecie devono iscriversi sia nella categoria produttori che in quella gestori);
  • trasportatori a titolo professionale di rifiuti pericolosi (enti o imprese che raccolgono o trasportano, a titolo professionale, rifiuti speciali pericolosi prodotti da terzi, compresi i vettori esteri che operano sul territorio nazionale);
  • gestori di rifiuti pericolosi (enti o imprese che effettuano operazioni di trattamento, recupero, smaltimento, commercio e intermediazione di rifiuti urbani pericolosi e speciali pericolosi);
  • nuovi produttori di rifiuti (soggetti che producono rifiuti da operazioni di pretrattamento, di miscelazione o altre operazioni che hanno modificato la natura o la composizione dei rifiuti stessi);
  • operatori del trasporto intermodale;
  • trasportatori in conto proprio di rifiuti pericolosi (imprese ed enti che trasportano i rifiuti pericolosi da loro stessi prodotti iscritti all’Albo Nazionale Gestori Ambientali in categoria 5 o, se iscritti in categoria 2-bis, solo quando obbligati ad aderire come produttori);
  • enti ed imprese che effettuano la raccolta, il trasporto, il recupero, lo smaltimento dei rifiuti urbani nella regione Campania.

COME PROCEDERE?

All’interno dell’applicazione “Gestione azienda”, a cui si accede attraverso il proprio dispositivo USB, è possibile:

  1. determinare quale sia l’importo da versare;
  2. effettuare la comunicazione relativa ai pagamenti;
  3. inviare i documenti di attestazione pagamento effettuato.

MODALITÀ DI PAGAMENTO DEL CONTRIBUTO

È possibile procedere al pagamento:

  1. con versamento dell’importo dovuto su conto corrente postale da qualsiasi ufficio postale;
  2. con bonifico bancario recandosi presso gli sportelli del proprio istituto.

Si ricorda inoltre che, dopo l’entrata in vigore del DL 244 del 30/12/2016 (Milleproroghe), è stata prorogata, fino al 31 dicembre 2017, la data del subentro nella gestione del servizio da parte del nuovo concessionario oltre all'applicabilità delle pene per l'omesso tracciamento telematico dei rifiuti.

Restano comunque invariate le procedure 2016, i registri e i formulari cartacei così come gli obblighi inerenti i registri di carico e scarico dei rifiuti, formulari di accompagnamento e MUD.

Sono comunque sanzionabili, del 50%, la mancata iscrizione al Sistri e il mancato versamento della quota annuale.