800 60 85 99 02.66.26.70.01 Contatti
ITA | ENG

Comitato Vigilanza e Controllo, garanzia finanziaria: termini e chiarimenti

Il Comitato di Vigilanza e Controllo, con riferimento al Decreto 9 marzo 2017, n.68, recante il “Regolamento concernente le modalità di prestazione delle garanzie finanziarie da parte dei produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche ai sensi dell’articolo 25, comma 1, del decreto legislativo 14 marzo 2014, n. 49”, ha precisato quanto segue.

La garanzia finanziaria, della durata di un anno, deve essere prestata al momento dell’iscrizione al Registro nazionale dai soggetti obbligati al finanziamento dei sistemi di gestione dei RAEE (Registro) e - entro 90 giorni dall’entrata in vigore del regolamento - per i Produttori già iscritti al Registro.

Per ciò che concerne i sistemi di gestione dei RAEE domestici, articolo 6 D.M 68/2017, l’ammontare della garanzia deve essere calcolato secondo quanto già espresso e tenuto conto del peso delle AEE immesse sul mercato, del costo standard atteso dalle operazioni di gestione dei RAEE e del coefficiente di rischio in riferimento al singolo sistema collettivo.

Nello specifico:

  • il peso delle AEE immesse sul mercato ossia quello dichiarato da ciascun Produttore al Registro;
  • il costo standard atteso delle operazioni di gestione dei RAEE definito dal CdCRAEE sulla base delle previsioni fornite dai sistemi collettivi;
  • il coefficiente di rischio riferito al singolo sistema collettivo, definito dallo stesso CdCRAEE e approvato dal Comitato di vigilanza e controllo in data 19 dicembre 2017. Tale coefficiente tiene infatti conto di diversi aspetti quali: i valori di solidità patrimoniale del sistema collettivo, i quantitativi di immesso e il numero di produttori che ad esso aderiscono.

Il Comitato di Vigilanza e Controllo stabilisce inoltre che “Preso atto che le informazioni necessarie al calcolo della garanzia sono temporalmente disomogenee, si ritiene opportuno indicare come termine finale di validità della garanzia finanziaria per l’anno 2017, la data del 31 luglio 2018”.

Dopo tale termine si renderà quindi necessario presentare nuova garanzia finanziaria annuale con riferimento all’anno 2018 (scadenza 31 luglio 2019).

Vi ricordiamo invece che il Consorzio, poiché in possesso di solidi requisiti economico finanziari previsti dalla norma, adempie agli obblighi attraverso la presentazione di un’autocertificazione e solleva espressamente i propri Produttori - e senza la necessità dei parametri di cui alla presente comunicazione - dalla determinazione della garanzia finanziaria da prestare in riferimento alla gestione dei rifiuti provenienti dalle categorie AEE indicate dal Regolamento ministeriale.

Consulta qui l’informativa integrale del Comitato di Vigilanza e Controllo