02.66.26.70.01 Contatti
ITA | ENG

RAEE: NUOVO ACCORDO DI PROGRAMMA TRA CENTRO DI COORDINAMENTO E TRATTATORI

In adempimento a quanto disposto dall’art.33 comma 5 lett g) del Decreto Legislativo 49/2014, il 13 aprile 2016 è stato siglato un nuovo accordo di programma tra il Centro di Coordinamento RAEE e ASSORAEE, ASSORECUPERI E ASSOFERMET, associazioni rappresentative a livello nazionale delle aziende che gestiscono gli impianti di trattamento dei RAEE.

L’Accordo, con lo scopo di “assicurare adeguati ed omogenei livelli di trattamento e qualificazione delle aziende del settore del trattamento dei RAEE domestici”, come definito all’art. 2, prevede l’accreditamento delle stesse presso il Centro di Coordinamento subordinato ad uno specifico audit gestito da verificatori terzi. Lo stesso articolo al comma 4 lascia liberi i Sistemi Collettivi di applicare le regole previste dal nuovo Accordo anche al settore dei RAEE professionali. L’accreditamento ha durata da uno a tre anni a seconda dei requisiti di cui sono in possesso i singoli impianti.

Gli impianti accreditati dovranno cooperare affinché il Centro di Coordinamento RAEE, CdC RAEE, possa implementare correttamente il sistema permettendo, ad esempio, visite finalizzate alla verifica degli adempimenti e fornendo i dati richiesti secondo le indicazioni fornite dallo stesso Centro di Coordinamento.

Il rispetto delle normative in materia di gestione dei RAEE e di accreditamento costituiscono prerequisiti essenziali per poter giungere a contrattazione con i Sistemi Collettivi. A tal fine, l’art. 5 richiede alle Associazioni firmatarie del presente Accordo, di assumere un ruolo attivo promuovendo, presso le aziende associate, l’adempimento degli obblighi previsti dalla normativa di riferimento.

Al fine di verificare il rispetto delle nuove disposizioni è stato istituito il Comitato di gestione dell’Accordo che si occupa di vigilare sul sistema nel suo complesso esercitando anche poteri sanzionatori. Qualsiasi controversia possa nascere tra le parti sulla interpretazione o esecuzione dell’Accordo, prima di essere presentata all’attenzione della Camera Arbitrale Nazionale di Milano, dovrà quindi essere sottoposta al Comitato al fine di tentare la composizione bonaria. Gli aspetti tecnici, invece, sono di competenza del Tavolo Tecnico che assiste il Comitato e monitora l’andamento delle quotazioni delle materie di risulta derivanti dal trattamento dei RAEE.

Il Centro di Coordinamento RAEE conserva la funzione di supervisione e direzione del sistema adattandolo ai nuovi contenuti oggetto di accordo tra le parti. Un adattamento necessario al corretto funzionamento dell’innovato assetto, è costituito dall’aggiornamento del portale, necessario affinché gli impianti accreditati possano fruire dei servizi a loro dedicati.

La sottoscrizione del presente Accordo è aperta a tutte le Associazioni degli operatori del trattamento.